Lei fa sesso con lui.
Lui la filma.
Lui condivide.
Secondo il processo mentale di molte persone, è colpa di LEI.
Ha senso no?
Se compri una casa, è colpa tua se i ladri ci entrano.
Se compri una macchina, potevi svegliarti prima, le conseguenza le conosci: sai che possono rigartela o rubartela. Cosa compri a fare una macchina? Perché non ti sei informato prima su tutto gli abitanti della tua città? Perché non hai messo le guardie armate davanti a casa tua?
Il problema è che c’è un filo logico, ma la gente ci inciampa.

Non importa se la ragazza fosse consenziente a farsi filmare. Anche se era d’accordo col farsi filmare NON ha dato il consenso alla diffusione. Dunque LUI va punito. Legalmente e moralmente.

Per quanto mi riguarda, anche lei fosse stata d’accordo sulla diffusione, non vedo quale sarebbe stato il problema. Viviamo in un mondo basato sul sesso ma tutti ne hanno paura.
Che paura avete? Lo fate anche voi, lo facciamo tutti, ma guai a dirlo a voce alta.
A casa mia questa si chiama ipocrisia e bigottismo.

Il pudore è una sovrastruttura inutile.

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2017/02/24/news/intimita-violata-1.14930106?ref=fbfmp